Consenso informato e gestione della documentazione clinica negli esami cone beam

Le Raccomandazioni del Ministero della Salute per l’impiego corretto delle apparecchiature TC volumetriche cone beam, altrimenti dette CBCT, prevedono l’obbligo di preventiva acquisizione da parte del paziente di un consenso informato scritto nel quale siano esposti, in modo facilmente comprensibile e chiaro, i rischi connessi all’esposizione a fronte dei benefici attesi.

Il documento deve, inoltre, contenere una relazione clinica a motivazione dell’effettuazione dell’esame e le altre informazioni riguardanti la giustificazione clinica, tra le quali l’indicazione della dose di radiazioni che verrà somministrata.

Una copia del consenso informato dovrà essere consegnata, controfirmata dal medico specialista o dall’odontoiatra, allo stesso paziente, quale utile promemoria per altri possibili accertamenti radiologici; l’originale dovrà essere conservato agli atti dal medico specialista o dall’odontoiatra.

Il Ministero raccomanda, inoltre, che venga consegnata al paziente, anche in formato digitale, l’iconografia completa dell’esame necessaria per l’eventuale comparazione con esami precedenti o successivi, per valutazioni da parte di altri specialisti o per motivi medico-legali.

Grazie alla collaborazione del dott. Giuseppe Eulisse e dell’avv. Andrea Enrico Colonnelli Lexmedica.it mette a vostra disposizione un’apposita procedura per ottemperare a quanto richiesto dal Ministero (clicca qui per scaricarla) e il modello di consenso informato per esami CBCT (clicca qui per scaricarlo).

0
  Altri articoli